Conformità Normativa

h2

Conformità normativa

L’adeguamento e il funzionamento continuativo in base alle leggi stabilite dallo Stato ma anche alle regole stabilite dalla Direzione dell’impresa, è la definizione della Conformità Regolamentare. La conformità alle normative è una filosofia e un impegno del Management e viene comunicata a tutti i dipendenti come modello di cultura aziendale e misura per rafforzare l’identità aziendale.

Codice etico

La Società ha stabilito principi di base per il suo regolare funzionamento, che dovrebbero essere familiari a tutto il personale e ai dirigenti. L’obiettivo principale del Codice di Condotta della Società è creare un clima di fiducia tra i suoi vari gruppi e livelli di dipendenti.

La filosofia della Società è incentrata sulla risposta rapida e sulla copertura delle esigenze dei propri clienti e sull’implementazione di un sistema di gestione flessibile. La necessità di stabilire regole etiche è nata principalmente da:

• la natura del lavoro,

• i sistemi tecnici che utilizza,

• il volume crescente di investimenti che effettua,

• i suoi obblighi nei confronti degli organi di controllo e

• l’esistenza di informazioni rilevanti gestite dalle singole Direzioni.

La cooperazione basata sulla fiducia è considerata essenziale per il funzionamento efficiente dell’azienda. Si precisa che i principi descritti nel Codice di Condotta, non intendono sostituire Diritto del Lavoro, Giurisprudenza, Contratti o Normativa del Lavoro, ma descrivono i principi che regolano i rapporti della Società con i propri dipendenti.

Tutti i dipendenti della Società devono mantenere riservate tutte le informazioni relative alle proprie attività/operazioni aziendali. I membri del Consiglio di Amministrazione, i membri dei rispettivi comitati e i dirigenti apicali sono tenuti a compilare e sottoscrivere un certificato di non conflitto di interessi, in cui devono dichiarare eventuali rapporti personali e di affari che essi o i loro familiari hanno con qualsiasi terzi con cui la Società collabora (clienti, fornitori, consulenti, ecc.).

I dirigenti sono altresì tenuti a segnalare alla società ogni conflitto di interessi che si manifesti dopo la sottoscrizione del presente certificato.

Skip to content